Imposta filtri

Film
Baarìa
Regia: Giuseppe Tornatore
Con: Nino Frassica , Gaetano Bruno , Leo Gullotta , Luigi Maria Burruano , Tony Sperandeo , Valentino Picone , Vincenzo Salemme , Enrico Lo Verso , Donatella Finocchiaro , Michele Placido , Angela Molina , Monica Bellucci , Laura Chiatti , Paolo Briguglia , Margareth Madè , Elena Russo , Luigi Lo Cascio , Raoul Bova , Lina Sastri , Aldo Baglio , Beppe Fiorello , Nicole Grimaudo , Corrado Fortuna , Gabriele Lavia , Francesco Scianna , Salvatore Ficarra , Gaetano Aronica , Alfio Sorbello , Giorgio Faletti , Franco Scaldati , Marcello Mazzarella , Sebastiano Lo Monaco
Una piccola cittadina in provincia di Palermo fa da sfondo a una saga familiare che si sviluppa attraverso tre generazioni. Dagli anni Trenta agli anni Ottanta, da Cicco, a suo figlio Peppino, fino al nipote Pietro, la pellicola di Tornatore accompagna lo spettatore in un'odissea popolata da personaggi spinti da ardenti passioni e dolci utopie. Attraverso i loro amori, i loro sogni e le loro delusioni, il regista pennella il quadro nostalgico di una piccola comunità, un microcosmo dove, in ultima analisi, la storia traccia i confini dell'universale commedia umana. Le musiche, struggenti, sono affidate a Ennio Morricone. Nominations ai Golden Globe e a Venezia.


DICHIARAZIONI DEL REGISTA AL CHIAMBRETTI NIGHT DEL 7 OTTOBRE 2009
“A Venezia la critica ha scritto benissimo del film, non è vero che la giuria si è fatta condizionare dalla critica bonarie del Presidente del Consiglio. Io l’ho ringraziato-aggiunge il regista e sceneggiatore siciliano,-per il complimento. Ci sono persone che se stanno guidando e vedono Berlusconi fermo al semaforo rosso, per ricordare al mondo di non pensarla come lui, non si fermano e vanno dritto; io invece, anche se la penso diversamente da lui e dal suo partito,se lo incontro al semaforo rosso, mi fermo e aspetto il verde. Non ho paura , facendo questo, di sembrare uno che la pensa come lui. Poi, il suo complimento mi è sembrato molto sincero e mi fa piacere che il film gli sia piaciuto, così come è piaciuto al Presidente della Repubblica. Sarei un ipocrita se dicessi il contrario”.
“Quando i film escono, nei primi giorni, si ricevono telefonate di gente che ti dicono, hanno applaudito, la sala era piena. In questi casi, io non chiedo mai a quale partito sono iscritti quelli che riempiono le sale cinematografiche e quindi, scoprire che il mio film può piacere a persone che la pensano diversamente, mi fa piacere, non mi turba”.

Riguardo invece alcune critiche ricevute in merito al fatto che nel suo film non si parla di mafia dichiara:
“Per quanto riguarda Baaria, non solo la mafia c’è, ma c’è moltissimo. Io ho cercato di raccontarla in modo più inusuale, più originale, ho raccontato l’immanenza della mafia. Sembra che non ci sia, ma c’è sempre. Per quelle poche persone che si sono lamentate che nel film non c’è mafia, avrei dovuto far diventare il film un’altra cosa, metterci forse un po’ di sparatorie o una riunione di cupola che decide l’uccisione di qualcuno – prosegue - non ho capito la ragione
Iris
Vedi tutto
Premium Cinema Emotion
Vedi tutto
12 Novembre 2018
18:33
Film
2009
Baarìa